Come scrivere un sonetto

Il sonetto – schema metrico

come scrivere un sonetto

Fase 4: Scrivere le tre quartine con la rima ABAB, CDCD, EFEF, dove ogni lettera rappresenta un verso del sonetto e le ultime parole di tutti i versi con la rima della stessa lettera. La maggior parte dei sonetti impiegano il metro di pentametri giambici, come accade in “Sonnet 30” di Shakespeare.

Il sonetto è una poesia composta da 14 versi, e ne esistiono due tipi principali: inglese (o di Shakespeare) e italiano (o di Petrarca). Ma per poter scrivere una poesia, oltre ad attenersi alla seguente procedura, breve e semplice da padroneggiare, ci sarà bisogno dell’ispirazione e di una cosa che nessun’altro all’infuori di voi può darvi: l’amore per la poesia.

Metodo 1Metodo 1 di 3:Scrivere un Sonetto Elisabettiano

  • {“smallUrl”:”https://www.wikihow.com/s_en/thumb/2/20/Write-a-Sonnet-Step-1-Version-3.jpg/v4-460px-Write-a-Sonnet-Step-1-Version-3.jpg”,”bigUrl”:”https://www.wikihow.com/s/thumb/2/20/Write-a-Sonnet-Step-1-Version-3.jpg/v4-728px-Write-a-Sonnet-Step-1-Version-3.jpg”,”smallWidth”:460,”smallHeight”:345,”bigWidth”:728,”bigHeight”:546,”licensing”:”
    </div>”}

    1 Usa lo schema di rime elisabettiano o shakespeariano. Se sei un principiante dei sonetti, questa forma è ideale per iniziare, perché segue lo schema di rime e la struttura più regolari e chiari. Lo schema di rime di un sonetto elisabettiano è sempre il seguente:

    • ABABCDCDEFEFGG[1]
    • Queste lettere rappresentano i suoni che compaiono al termine di ogni verso.
    • Perciò, seguendo questo schema di rime alternate, scopriamo che lultima parola del primo verso deve fare rima con lultima del terzo; il secondo rimerà con il quarto; il quinto con il settimo; il sesto con lottavo e così vià, fino al distico in rima finale.
  • {“smallUrl”:”https://www.wikihow.com/s_en/thumb/9/99/Write-a-Sonnet-Step-2-Version-3.jpg/v4-460px-Write-a-Sonnet-Step-2-Version-3.jpg”,”bigUrl”:”https://www.wikihow.com/s/thumb/9/99/Write-a-Sonnet-Step-2-Version-3.jpg/v4-728px-Write-a-Sonnet-Step-2-Version-3.jpg”,”smallWidth”:460,”smallHeight”:345,”bigWidth”:728,”bigHeight”:546,”licensing”:”
    </div>”}

    2 Scrivi i versi in pentametro giambico.[2] Il pentametro giambico è un tipo di metro poetico, ovvero un mezzo per misurare il ritmo di un verso. Il pentametro è un metro molto regolare e uno dei più comuni della poesia in lingua inglese.

    • “Pentametro” deriva dalla parola greca “penta” (cinque), e di conseguenza ha cinque “piedi” poetici. Ogni piede è ununità di due sillabe; di conseguenza, un pentametro contiene dieci sillabe.
    • “Giambico” significa che ogni piede è un “giambo”. I giambi sono costituiti da una sillaba atona, seguita da una sillaba accentata, che ha un ritmo “ta-TUM”. La parola “hel-LO” è un esempio di giambo.
    • Un pentametro giambico è perciò un verso con cinque piedi giambici, che danno un ritmo a 10 sillabe del tipo ta-TUM ta-TUM ta-TUM ta-TUM ta-TUM.
    • Un esempio di pentametro giambico è “Shall I / comPARE/ thee TO / a SUM / mers DAY?” (dal “Sonnet 18” di Shakespeare)[3]
  • {“smallUrl”:”https://www.wikihow.com/s_en/thumb/4/4d/Write-a-Sonnet-Step-3-Version-3.jpg/v4-460px-Write-a-Sonnet-Step-3-Version-3.jpg”,”bigUrl”:”https://www.wikihow.com/s/thumb/4/4d/Write-a-Sonnet-Step-3-Version-3.jpg/v4-728px-Write-a-Sonnet-Step-3-Version-3.jpg”,”smallWidth”:460,”smallHeight”:345,”bigWidth”:728,”bigHeight”:546,”licensing”:”
    </div>”}

    3 Varia il metro di tanto in tanto. Anche quasi tutti i versi di un sonetto elisabettiano dovrebbero essere scritti in pentametro giambico, il ritmo può diventare prevedibile e banale se userai sempre lo stesso in modo costante. Variando lo schema di accenti in momenti chiave, puoi rompere la monotonia e rendere la poesia più interessante allorecchio, oltre ad attirare lattenzione sulle frasi più importanti.

    • Il terzo verso del “Sonnet 18” di Shakespeare ad esempio, inizia con uno spondeo, ovvero due sillabe accentate consecutive: TUM-TUM[4]
    • Dopo due versi in perfetto pentametro giambico, scrisse: “ROUGH WINDS / do SHAKE / the DAR / ling BUDS / of MAY”
    • Questa variazione rompe il ritmo e pone lattenzione sulla durezza del vento descritto.
  • {“smallUrl”:”https://www.wikihow.com/s_en/thumb/a/a0/Write-a-Sonnet-Step-4-Version-3.jpg/v4-460px-Write-a-Sonnet-Step-4-Version-3.jpg”,”bigUrl”:”https://www.wikihow.com/s/thumb/a/a0/Write-a-Sonnet-Step-4-Version-3.jpg/v4-728px-Write-a-Sonnet-Step-4-Version-3.jpg”,”smallWidth”:460,”smallHeight”:345,”bigWidth”:728,”bigHeight”:546,”licensing”:”
    </div>”}

    4 Segui la struttura delle stanze del sonetto shakespeariano. Un sonetto in questa forma è composto da tre quartine eroiche e un distico eroico. Una quartina eroica è un gruppo di quattro versi in pentametro giambico con schema di rime ABAB; un distico eroico è un gruppo di due versi in pentametro giambico con rima AA.[5] [6]

    • Nel sonetto shakespeariano, le tre quartine eroiche sono la parte “ABAB CDCD EFEF” dello schema di rime.
    • Il distico eroico è la chiusura “GG”.
    • Puoi separare queste strofe con versi sciolti, o scriverle consecutivamente in una poesia continua, ma il sonetto dovrebbe nascere da queste strofe strutturate.
  • {“smallUrl”:”https://www.wikihow.com/s_en/thumb/0/0c/Write-a-Sonnet-Step-5-Version-3.jpg/v4-460px-Write-a-Sonnet-Step-5-Version-3.jpg”,”bigUrl”:”https://www.wikihow.com/s/thumb/0/0c/Write-a-Sonnet-Step-5-Version-3.jpg/v4-728px-Write-a-Sonnet-Step-5-Version-3.jpg”,”smallWidth”:460,”smallHeight”:345,”bigWidth”:728,”bigHeight”:546,”licensing”:”
    </div>”}

    5 Sviluppa le tue strofe con attenzione. Anche se la tua poesia dovrebbe avere un singolo tema, ogni strofa dovrebbe sviluppare ulteriormente lidea. Pensa a ogni quartina come a un paragrafo, nel quale esplorare un elemento dellargomento della poesia. Ogni quartina dovrebbe preparare il distico finale, dove tradizionalmente è presente una svolta o una realizzazione. La svolta, che avviene nel tredicesimo verso del sonetto shakespeariano, offre una risoluzione o un commento al problema sviluppato dalle prime tre quartine. Potrebbe esserti utile esaminare un esempio, come il “Sonnet 30” di Shakespear[7] :

    • La quartina 1 introduce la situazione: “Quando allappello del silente pensiero io cito il ricordo dei giorni passati sospiro lassenza di molte cose bramate”. Questa quartina usa una terminologia legale per trasmettere il messaggio: appello e cito.
    • La quartina 2 inizia con la parola di transizione “allora”, che suggerisce il collegamento con la quartina 1, ma prosegue nello sviluppo dellidea: “sento inondarsi gli occhi per gli amici sepolti nella notte eterna della morte”. In questa quartina è stato usato il linguaggio del commercio.
    • La quartina 3 inizia nuovamente con la parola di transizione “allora” e sviluppa ulteriormente lidea del commercio (conto, pago): “mi affligo per sventure ormai trascorse… ripasso linfelice conto… che ancora pago come se non avessi mai pagato”.
    • Il distico finale segna la svolta con la parola “Ma”, che suggerisce la discontinuità con i versi precedenti, lintroduzione di un nuovo pensiero. Non cè una risoluzione per il problema del cordoglio in questo caso, ma cè una considerazione sulla perdita e sul dolore: “Ma se in quel momento io penso a te, amico caro, ogni perdita è compensata e ogni dolor ha fine”. Anche in questo caso sono state utilizzate immagini del commercio (perdita, compensata).
  • {“smallUrl”:”https://www.wikihow.com/s_en/thumb/d/d1/Write-a-Sonnet-Step-6-Version-3.jpg/v4-460px-Write-a-Sonnet-Step-6-Version-3.jpg”,”bigUrl”:”https://www.wikihow.com/s/thumb/d/d1/Write-a-Sonnet-Step-6-Version-3.jpg/v4-728px-Write-a-Sonnet-Step-6-Version-3.jpg”,”smallWidth”:460,”smallHeight”:345,”bigWidth”:728,”bigHeight”:546,”licensing”:”
    </div>”}

    6 Scegli largomento con attenzione. Anche se puoi scrivere un sonetto shakespeariano su qualunque tema, tradizionalmente si tratta di poesie damore; potresti tenere in considerazione questo aspetto se vuoi scrivere un sonetto puramente tradizionale.

    • Nota che per la struttura incentrata sui primi versi del sonetto shakespeariano, la forma non si prenda ad argomenti molto complessi o astratti. La svolta e la risoluzione devono giungere rapidamente, nei due versi finali, perciò scegli un argomento che possa facilmente essere risolto con un arguto distico di chiusura.
    • Se vuoi trattare un soggetto più contemplativo, un sonetto petrarchesco si presta meglio.
  • {“smallUrl”:”https://www.wikihow.com/s_en/thumb/2/21/Write-a-Sonnet-Step-7-Version-3.jpg/v4-460px-Write-a-Sonnet-Step-7-Version-3.jpg”,”bigUrl”:”https://www.wikihow.com/s/thumb/2/21/Write-a-Sonnet-Step-7-Version-3.jpg/v4-728px-Write-a-Sonnet-Step-7-Version-3.jpg”,”smallWidth”:460,”smallHeight”:345,”bigWidth”:728,”bigHeight”:546,”licensing”:”
    </div>”}

    7 Scrivi il tuo sonetto shakespeariano. Ricorda di seguire lo schema di rime, di scrivere in pentametri giambici inserendo qualche variazione di tanto in tanto, e di sviluppare largomento nelle tre quartine eroiche, prima di offrire una svolta e una risoluzione nel distico eroico finale.

    • Usa un rimario se non trovi le rime per concludere i versi.[8]

    Pubblicità

  • come scrivere un sonetto

    Scegliete il tema della poesia, il suo nucleo centrale e poi cominciate a raccogliere su un foglio i pensieri che mano mano escono fuori, riflessioni, frasi ad effetto, immagini evocative. Ricordatevi che non bisogna essere frettolosi. Il consiglio è quello di raccogliere idee per qualche giorno, annotando di volta in volta le nuove idee. Concentratevi sulla tematica principale e sulle sensazioni che volete trasmettere al lettore, in modo da avere molto materiale su cui lavorare.

    Leggete ad alta voce la poesia tante volte, prestando una massima attenzione alla punteggiatura. Questultima suggerisce al lettore il modo in cui deve leggere la vostra poesia. Sembra banale, ma anche una singola virgola può cambiare molte cose. Per il suono considerate le figure fonetiche, il quale principale esempio sono le allitterazioni, ossia ripetizioni frequenti di consonanti. Ricordate anche che tutte le figure fonetiche, il ripetersi dei suoni, danno una forte impressione alla descrizione. Per esempio luso della “r”, della “s”, della “t”, della “g”, della “p”, rendono il suono aspro e aggressivo. La “u”, con la “l” e la “c”, invece lo rendono dolce e armonico, benevolo e rilassato. Molto utilizzate sono le figure retoriche di significato come lossimoro, la sinestesia e le metafore. Inserisci alcune di queste figure retoriche nel tuo sonetto per conferirgli un aspetto più ricercato e prezioso.

    Organizzate il ritmo della poesia in modo coerente. Se volete fornire al lettore molte informazioni in maniera semplice e veloce, favorite la paratassi (congiunzioni frequenti e periodi brevi). In questo modo otterrete un sonetto veloce e carico di contenuti abbastanza criptici su cui riflettere. Se, invece, puntate a trasmettere dolcezza, calma e tranquillità, costruite periodi leggermente più articolati ma mai troppo lunghi. Ogni verso non può infatti finire con un enjambement, ma questo espediente potrà aiutarvi ad esprimere concetti più complessi. Lo stile è, in generale, un po il marchio di fabbrica dellautore. Dunque, scegliete uno stile che rispecchi la vostra personalità ed il vostro carattere, ponendo, però, sempre attenzione nei confronti del lettore.

    Avete sempre desiderato comporre una poesia ma non sapete come fare? Scrivere poesie non è così difficile come sembra, soprattutto se si decide di iniziare dalle basi della letteratura. Uno dei componimenti più semplici da realizzare è il sonetto, composto da quattro strofe, ovvero due quartine e due terzine. Lo schema metrico, cioè quello delle rime, è molto vario e ciò vi consentirà di spaziare con le parole scelte. Ecco, allora, come scrivere un sonetto.

    Leave a Comment